Le migliori app di Android e iPhone per fare sesso

Le migliori app per fare Sesso

Il rapporto della maggior parte di noi con Internet è sempre più vincolante, soprattutto a causa dei social network. Strumenti come Instagram e Facebook, ma anche YouTube e LinkedIn, sono ormai entrati a far parte della nostra quotidianità.

Grazie agli smartphone (o per colpa loro, a seconda dei punti di vista) possiamo essere connessi 24 ore su 24, in qualunque luogo ci troviamo. Questo, però, non riguarda solo le comunicazioni con gli amici o il lavoro: il regno digitale, infatti, si estende anche sulla vita emotiva e sessuale delle persone.

Gli smartphone connessi alla Rete hanno favorito la comparsa delle app, che si possono usare grazie a un semplice download. Tra le numerose applicazioni apprezzate dagli utenti ci sono quelle che offrono la possibilità di entrare in contatto con le altre persone e di incontrarle dal vivo.

Le nuove tecnologie, pertanto, si rivelano delle perfette alleate per chi desidera una vita sessuale piena e soddisfacente, che – come noto – ha ripercussioni importanti dal punto di vista psicologico.

Con le app incontrare nuove persone diventa facile come non lo è mai stato in precedenza: vale la pena di approfittarne, soprattutto se si tiene conto del fatto che praticando sesso in modo regolare si ha da un lato la possibilità di ridurre lo stress e dall’altro lato l’occasione di accrescere l’autostima.

Con il passare del tempo tali applicazioni hanno potuto contare su un’accoglienza sempre più soddisfacente e, di conseguenza, su una popolarità crescente. Insomma, è proprio arrivato il momento di scoprire quali sono le app migliori per avere incontri sessuali.

POF (PLENTY OF FISH)

In base alle opinioni di diversi utenti, Plenty of Fish rappresenta una delle applicazioni più interessanti per chi è alla ricerca di una relazione sporadica. Viene utilizzata per la maggior parte negli Stati Uniti, o comunque nei Paesi anglosassoni, ma sta conquistando seguaci anche da noi.

ASHLEY MADISON

Quella di Ashley Madison è senza dubbio una delle più note applicazioni al mondo. La sua fama deriva, in realtà, dal fatto che essa viene usata soprattutto per far entrare in contatto persone già sposate che desiderano evadere dal proprio matrimonio: insomma, un’app per infedeli. Ma ovviamente tutti sono liberi di usarla, come una vera e propria rete di contatti.

La strategia di marketing che è stata perseguita dall’azienda ha indotto molti single a impiegare questa app per conoscere persone di età più elevata rispetto all’età media degli utenti di questo genere di piattaforme.

LOVOO

Lovoo nasce soprattutto come app per flirtare, ma questo non vuol dire che non ci si possa imbattere in persone che hanno un interesse nel coltivare dei rapporti intimi.

La versione a pagamento mette a disposizione un gran numero di funzionalità, ma anche quella base è più che soddisfacente, anche perché grazie al radar permette di individuare le persone vicine a livello geografico. Il problema è che è possibile scrivere a non più di cinque persone al giorno.

TINDER

Nel novero delle app più usate al giorno d’oggi c’è Tinder, che anche da noi riscuote un notevole successo.

Anche in questo caso è possibile scegliere fra una versione gratuita e una a pagamento, denominata Tinder Plus, che permette di inviare un maggior numero di Super Like. Con questo tasto, la persona sa a chi piace, in quanto l’utente che lascia il Super Like compare nel profilo dell’utente che lo riceve.

Tinder permette di sapere quali sono le persone vicine, ognuna delle quali può essere rifiutata o apprezzata attraverso un like. È importante curare in maniera dettagliata il proprio profilo su Tinder, anche perché le opportunità da cogliere sono numerose.

HAPPN

È nel corso degli ultimi anni che Happn ha conosciuto un certo successo: si tratta di un’app preziosa per chi ha l’intento di raggiungere una certa intimità con le persone che incontra.

Per molti aspetti si può paragonare a Tinder, anche se il meccanismo di funzionamento è differente. Nel momento in cui si incontra una persona per strada, questa viene mostrata nell’app. La conversazione può iniziare se uno dei due saluta l’altro e viene ricambiato.

MEETIC

Con Meetic si ha a che fare con un servizio di appuntamenti che richiede una registrazione sul sito. Per lo studio Lovegeist, questo è il punto di riferimento per i single, e in effetti Meetic è operativo da 20 anni.

I servizi di appuntamenti possono essere utilizzati da qualsiasi dispositivo si voglia impiegare, sia esso uno smartphone, un pc o un tablet. È presente una assistente di intelligenza artificiale di nome Lara grazie a cui i single possono essere aiutati nella loro ricerca, e ha già organizzato appuntamenti in real life. Le persone con cui c’è un match possono essere contattate attraverso una chat privata, e il servizio è a pagamento.

BADOO

Non è una novità nemmeno Badoo, che continua a trovare uno dei propri punti di forza nella geolocalizzazione. Come succede per Tinder, anche in questo caso le proposte possono essere accettate o rifiutate. Solo alcune funzioni di base sono gratis, mentre le chat sono a pagamento. Il vantaggio è che la selezione può essere impostata in base a filtri soggettivi.

PURE

Pure è un’app concepita per un contatto veloce, ma al contempo promuove la filosofia del poliamore.

GRINDR

Grindr è un’app per soli uomini che cercano altri uomini. La versione gratuita può essere integrata con funzionalità a pagamento, attive per Grindr Extra.

HER

Her è il corrispettivo femminile di Grindr, nel senso che è un’app per sole donne omosessuali.

FEELD

FEELD è ideale per chi cerca rapporti con altre coppie e in generale threesome: da provare se si pensa di avere una mente libera.

WINGMAN

Wingman ha sconvolto, negli ultimi tempi, il settore degli appuntamenti presi attraverso Internet. Permette di fare incontri mentre si è in aeroporto: consigliata a tutti i viaggiatori.

U4BEAR

Infine, l’ultima app che merita di essere citata è U4Bear, destinata agli uomini omosessuali che desiderano avere rapporti con altri uomini pelosi e piuttosto robusti: quelli che nel gergo della comunità gay vengono definiti bear, cioè orsi.

Scopri anche quali sono i migliori siti Chat Italiani per Chattare Gratis

Appassionato di INTERNET & MARKETING. Da oltre 10 anni mi occupo di strategie digitali per conto dei mie clienti. Sono anche il fondatore di PromOnline.it. Lo scopo del sito è quello di aiutare gli utenti a scegliere e selezionare i migliori servizi online nel settore della tecnologia.