Motori di ricerca Torrent: dove scaricare torrent gratis

Per molti ormai la parola Torrent è sinonimo di download. Conosciuti e sfruttati da tempo, i motori di ricerca Torrent consentono di scaricare quasi qualsiasi tipo di file si desiderare. Dai file audio a quelli video, dai giochi alle applicazioni, dai video fino ai film, non ci sono limiti (o quasi) per questo genere di download. I Torrent sono estensioni dei file BitTorrent, vale a dire protocolli peer-to-peer (P2P) che permettono la distribuzione e la condivisione di file sul web. In pratica sono nati affinché gli utenti potessero condividere con tutti gli altri i propri file. Chiunque infatti può creare e pubblicare un Torrent  che si sono diffusi di pari passo alla banda larga (ADSL).

Per spiegare in parole povere cosa siano i torrent basta dire che si tratta di file, di piccole dimensioni, che sono aperti con appositi programmi. Questi programmi consentono di scaricare i file condivisi direttamente sul proprio dispositivo. Si tratta di file di tipo binario, che contengono tutte le informazioni indispensabili al file di riferimento da scaricare e condividere. La codifica utilizzata prende il nome di Bencode.

Motori di Ricerca Torrent: i migliori sulla piazza

Zooqel

Si tratta di uno dei migliori motori di ricerca Torrent ancora oggi disponibile. È un motore ricco e vario, che conta, al suo interno, database con oltre 2000 tracker. La Home è suddivisa in categorie dalle quali è possibile scegliere i file che si vuole scaricare. Altrimenti si può fare una ricerca direttamente dalla barra di ricerca posta in alto a sinistra, o ancora selezionare una delle tante categorie dalle icone a destra della barra di ricerca. Tra queste ricordiamo, ad esempio: film, tv, giochi, app, libri, anime e latro. I file sono proposti all’utente in base al maggior interesse riscosso.

Trovato quello che si vuole scaricare per avviare il download basta cliccare sul nome del file e subito dopo su “Torrent File”. Zooqel mette a disposizione il link magnet, questo vuol dire che il download è possibile direttamente dal motore di ricerca senza che questo si appoggi e si rivolga a siti esterni. Per accedere e scaricare è obbligatoria la registrazione. Le lingue disponibili, per ora, sono solo Inglese e Polacco.

Torrents.Io

Torrents.io ha un’interfaccia e una grafica migliore del precedente motore di ricerca torrent (Zooqel.com). Le pagine infatti hanno una struttura del tutto simile a quella di Google e i risultati ricercati sono visualizzabili in diverse pagine. Effettuata la ricerca, nei risultati, si visualizzano anche alcuni dei nomi dei più famosi torrent a disposizione dai quali scaricare i file desiderati. È quindi possibile scegliere i torrent preferiti ai quali attingere per prendere i file. Per farlo è necessario cliccare su “setting” e selezionare, dalla lunga lista di motori che comparirà, i torrent da escludere dalla propria lista dalla quale si intende attingere per prendere il file.

Torrentz2

La forza di questo Torrent sta nell’aggregazione. Questo significa che è un motore di ricerca Torrent che contiene al suo interno altri 62 motori di ricerca Torrent. 62 motori aperti tutti nella stessa pagina. In alcuni casi però, può capitare che la lista non venga visualizzata. In questo caso, per far generare il link Magnet basta copiare l’hash del file e avviare il download.

Per ottenere il link magnet è possibile usare il servizio offerto dal sito romanr.info. il servizio è gratis e il link magnet è restituito in pochissimi secondi. Torrentz2 è un’alternativa a Torrentz con collegamenti magnetici funzionanti. Apre direttamente i link magnet da Torrentzeu.org. Si tratta di un motore di ricerca veloce, semplice e potente per scaricare gratuitamente i nuovi film, giochi e molti altri file recenti.

Affinché Torrentz2 funzioni è necessario disporre di un’applicazione che supporti torrent, come bittorrent , utorrent o Flud . A volte a causa del traffico intenso, il server diventa lento nel gestire tutte le richieste contemporaneamente. Pertanto, potrebbero essere necessari fino a 30 secondi per ottenere i risultati.

Torrentseeker

TorrentSeeker è una potente motore di ricerca torrent che combina i risultati di dozzine di siti torrent. Di speciale, rispetto agli altri, è la frequenza di aggiornamento. Gli indici del sito torrent sono aggiornati molto frequentemente con gli indici torrent più popolari, i siti proxy torrent più recenti e anche con i piccoli torrent di siti specifici per lingua o interesse di nicchia.

Di contro, la grafica non è particolarmente curata, anzi proprio per niente. Il motore è completamente gratuito e le ricerche sono effettuare in oltre 100 siti torrent tra i migliori sulla piazza (come ad esempio Pirate Bay, RARBG, 1337x, YTS, EZTV, Kickass Torrents e siti proxy torrent non bloccati). Su questo motore di ricerca è possibile trovare una gran varietà di file: album musicali, giochi, applicazioni, film, ecc…

Motori di ricerca Torrent

Isohut

In questo caso la grafica migliora un po’, almeno rispetto a Torrentseeker. È uno di quei motori di ricerca torrent definiti “puri” vale a dire che, per scaricare i file, il motore non rimanda a più di un unico database. Isohunt.to è il motore di ricerca bittorrent più grande del mondo che analizza ogni tracker bittorrent. Il motore è suddiviso per categorie: anime, software, giochi, sezione adult, film, musica, ecc… Le categorie sono visualizzabili sulla sinistra della schermata e al centro della stessa scorrendo verso il basso. Dispone anche di una barra di ricerca posizionata in alto a sinistra.

Torrentdownload

Anche questo è un motore molto utilizzato e affidabile. È semplicissimo da usare anche rispetto ad altri torrent. Purtroppo in tantissimi paesi è oscurato (ma non nel nostro! – almeno per ora). La sua velocità è pari a 2,7 Mb al secondo. Altro grande vantaggio è che questo motore mette a disposizione database anche datati. Questo significa che è possibile trovarvi anche contenuti più vecchi e sempre meno disponibili altrove. Ci sono anche diverse sezioni per adulti.

Torrentzeta

Dalla grafica piuttosto semplicistica e poco curata, è comunque un motore di ricerca torrent abbastanza buono. Nell’ambiente è conosciuto anche come “Torrentz.eu”. Nel corso degli anni ha dato non pochi problemi agli utenti, perché molto spesso lento e poco stabile. Per questo motivo sono in tanti a preferire la sua versione migliorata di Torrentz2, recensita poco sopra. Per anni questo colosso tra i torrent è stata la risorsa maggiormente utilizzata dagli utenti di svariati paesi. Poi, con il passare del tempo, diversi problemi di gestione e di download e non solo, hanno portato ad un progressivo abbandono. Inoltre in molti paesi è oscurato e bloccato dalle autorità. Oggi è comunque abbastanza veloce nei downloads e consente di trovare diversi file di differente natura.

Torrent Project

Questo è un motore di ricerca molto apprezzato dagli utenti. È pulito, veloce e preciso. Effettua le ricerche dei torrent in oltre 300 siti torrent regalando molteplici risultati. Quindi ad ogni ricerca corrispondono diversi risultati, organizzati per numero di fonti. Questo significa che quando si seleziona un file in vetta alla classifica, vuol dire che ha potuto raggiungere le prime posizioni grazie al maggior numero di fonti disponibili. Tradotto significa maggiori fonti, maggiore velocità di download. Quando il file da scaricare è di piccole dimensioni, il numero delle fonti dalle quali attingere conta poco o niente, ma quando si tratta di file dalle grandi dimensioni, la storia cambia davvero. È in questi casi che questo motore di ricerca fa la differenza con tutti gli altri.

Cercare File Torrent: quali programmi utilizzare

La ricerca dei Torrent non ha mai fine, soprattutto se questi risultano poi essere davvero buoni. Per aiutare l’intento è possibile sfruttare funzione e potenziale di questi programmi:

  1. µTorrent
  2. qBittorrent
  3. Bit-Che
  4. Deluge
  5. Vuze

Tra i siti torrent italiani di maggior successo invece ricordiamo:

Motori di ricerca Torrent bloccati: come fare

Molto spesso purtroppo i motori di ricerca torrent vengono bloccati e/o oscurati dalle autorità dei vari paesi. Per evitare di perdere un torrent e non riuscire più a visualizzarlo è possibile:

  • cambiare i DNS
  • usare una VPN

Cambiare i DNS

Modificare i DNS significa migliorare la navigazione e renderla più veloce e sicura. Cambiando questa impostazione è possibile visualizzare i motori di ricerca Torrent bloccati, oscurati o momentaneamente fuori servizio.

Usare una VPN

VNP è l’acronimo di Virtual Private Network che tradotto significa: “rete virtuale privata”. In altre parole è una rete di navigazione privata, non pubblica, alla quale accedono solo i membri partecipanti e nessun altro. Usare la VPN significa accedere quando e dove non è possibile e soprattutto mantenere l’anonimato.

Appassionato di INTERNET & MARKETING. Da oltre 10 anni mi occupo di strategie digitali per conto dei mie clienti. Sono anche il fondatore di PromOnline.it. Lo scopo del sito è quello di aiutare gli utenti a scegliere e selezionare i migliori servizi online nel settore della tecnologia.